Fake News, ovvero le notizie false, sono sempre esistite, ma con l’avvento di Internet sono esplose.

Ci sono siti interamente dedicati a notizie false ed allarmanti che manipolano dati o informazioni reali. Esistono pagine web modificate e spacciate per vere. Esistono persino file audio e video totalmente riprodotti per sembrare veri, ma che veri non sono. Queste sono le fake news.

A tutti noi è capitato di ricevere un’email da utenti sconosciuti o conosciuti ma che, una volta aperta, ci si è fortunatamente resi conto che c’era qualcosa di strano: il contenuto della mail o del messaggio trattava un argomento stranamente “insolito”.

Si chiama phishing quel tipo di truffa effettuata su Internet attraverso la quale si cerca di ingannare la vittima convincendola a fornire informazioni personali, dati finanziari o codici di accesso, fingendosi un ente affidabile in una comunicazione digitale.

Il guaio è che spesso si tratta di notizie costruite in modo strategico, che si confondono molto bene con l’enorme mole di informazioni presenti on line e che fanno leva sul basso livello di attenzione dei lettori.

E allora come riconoscere le Fake News che circolano in rete?

Chiunque può essere ingannato da una notizia falsa soprattutto quando verosimile e purtroppo non esiste ancora una soluzione definitiva.

Al riguardo, Facebook ha messo a punto un filtro contro le fake news online, e pare che da luglio non sarà più possibile personalizzare il titolo, la descrizione ed l’immagine di anteprima dei link.
Nel frattempo, ci suggerisce alcuni accorgimenti da adottare per riconoscere e difendersi dalle Fake News.

Eccoli di seguito riassunti:

Verifica che non si tratti di uno scherzo.
Presta attenzione anche all’eventuale stile umoristico della notizia, la finalità di una notizia potrebbe essere anche quella di divertire.

Verifica se la notizia è vera accertandoti di trovarla su altri siti. 
Qualora l’informazione non abbia fonti o vengano attribuite ad esperti di cui non viene riportato il nome, potrebbe essere dubbia.

Analizza il titolo.
Titoli accattivanti, scritti in modo altisonante per attirare l’attenzione, possono nascondere notizie false.
Non fidarti di affermazioni esagerate, titoli scritti tutti in maiuscolo o con ampio uso di punti eclamativi. Un’altra regola importante è quella di non fermarsi al titolo, ma di leggere il contenuto dell’articolo.

Leggi l’indirizzo web da dove proviene la notizia.
Alcuni siti sembrano essere molto simili ad altri più famosi, in realtà non hanno nulla in comune con questi. Per questo, un URL molto simile a quella di una fonte attendibile potrebbe essere indice di una notizia falsa. Per questo, fai appello al tuo spirito critico per valutare l’autenticità di una notizia.

Fai attenzione alla formattazione.
Errori di battitura o impaginazioni strane possono essere il segnale di una notizia falsa.

Guarda bene le foto e le date della news.
Le notizie false spesso contengono immagini e video modificati. E anche se in alcuni casi le immagini sono autentiche, spesso sono comunque prese da altri contesti. Gli eventi riportati nella notizia falsa potrebbero essere errati o riportare date non corrette.

Il tema è sicuramente delicato e il modo di arginare contenuti falsi un’operazione molto complessa.

Ma una cosa è certa: il difficile compito di combattere il fenomeno delle Fake News non spetta solo alle istituzioni o alle piattaforme tecnologiche come Facebook.

Noi utenti possiamo fare molto al riguardo, dedicando una maggiore attenzione all’informazione ricevuta ed evitando di condividere o commentare notizie false che molti finiscono per ritenere vere.

Orecchie e occhi bene aperti. Anche e soprattutto online.

Ti è piaciuto l’articolo? Seguici anche su Facebook e Twitter per rimanere sempre in contatto con noi. Hai bisogno dei nostri servizi? Contattaci per un preventivo allo +39 085 95332 o invia una mail a: info@divitoadv.it

fonte: http://corsodigiornalismo.ch

Share
Copyright ©2017. All rights reserved.